CalcioSport

CALCIO. Prima a partire è Bundesliga, le partite di oggi (e le paure per il coronavirus)

L’operazione Blindflug può cominciare. È un «volo alla cieca» quello che alle 15.30 di oggi inizia su cinque campi della Bundesliga (qui sotto la programmazione nel dettaglio). Un volo solitario e nel silenzio, in un campionato che prima dello stop per il virus aveva una media di 43.300 spettatori a partita. Un volo nell’incertezza, è chiaro, perché la Dynamo Dresda in Bundesliga-2 è già stata fermata per la quarantena (perché sopra al protocollo stabilito c’è la decisione delle singole autorità sanitarie regionali) e anche tra i calciatori paure e dubbi sono avversari difficili da dribblare. Ma è pur sempre un volo: atteso in tutto il mondo, almeno quello sportivo e bramato dalle casse dei club, assieme ai 300 milioni dell’ultima rata dei diritti tv da incassare.

Sarà interessante vedere se il Bayern di Lewandowski farà filotto o se il Dortmund dei giovani terribili lo rimonterà nelle nove giornate che mancano; sarà curioso vedere se il baby allenatore Nagelsmann del Lipsia continuerà a sorprendere dopo aver raggiunto i quarti di Champions. O se il talentuoso paisà Vincenzo Grifo con il suo Friburgo meriterà ancora l’interesse del c.t. Mancini. Dopo due mesi senza calcio tutto ha un sapore nuovo, ma quel che conta davvero è capire se la strada tedesca è quella giusta, se la convivenza con il coronavirus è possibile con 20 mila test pronti da fare, se basterà esultare da soli e non sputare, per evitare il contagio su un campo di calcio. Perché, come sintetizza Toni Kroos del Real Madrid, «se non ce la fanno i tedeschi a ripartire, allora non ci riesce nessuno».

pensare che la Bundesliga ha visto la luce nell’estate del 1963 quando il Milan era appena diventato campione d’Europa e l’Inter si preparava a diventarlo. La Germania calcistica era così naif su certe cose che il medico sociale di un club raramente andava in trasferta, lasciando che fosse il collega della squadra ospitante a occuparsi di tutto. Adesso si riparte inviando entro le 10.30 del giorno di gara il risultato dei test al coronavirus effettuato entro le 24 ore precedenti. E si ricomincia — arrivando allo stadio con più di un pullman per mantenere le distanze — anche con l’aiuto dello psicologo, come fa il Borussia Dortmund, perché si torna in campo senza riferimenti atletici e tecnici, con un elevato rischio di infortuni. «Ma da quando è stata fissata la data della prima partita, che per noi sarà il derby con lo Schalke — spiega Marc Zorc d.s. dei gialloneri — la gioia è tornata nel gruppo. Chi non se la sente di giocare è libero di tirarsi indietro. Ma i calciatori non vedono l’ora di scendere in campo».

I mugugni però non sono mancati: nel Colonia che ha avuto tre positività (e non si è fermato, secondo protocollo), ma anche tra i tifosi, che sono spesso uno spettacolo e a Monchengladbach compariranno come sagome di cartone. Mentre il professor Bloch dell’Università dello Sport di Colonia, ha messo in guardia dai «possibili danni permanenti ai polmoni per gli atleti colpiti dal virus». E un sondaggio della tv Ard ha rivelato che il 56% degli intervistati è contrario alla ripresa.

Il clima generale, appesantito dalla positività della figlia di Pizarro del Werder Brema, è quello di un entusiasmo circospetto, come in un «volo alla cieca», espressione utilizzata da Bruno Labbadia, che ha preso la panchina dell’Herta Berlino prima dello stop ed è al debutto. Nella sua stessa situazione c’era anche Heiko Herrlich dell’Augsburg, ma è stato tradito dalla sua irrefrenabile necessità di uscire dal ritiro-quarantena di 7 giorni per comprare dentifricio e crema per le mani: tornerà alla casella di partenza e solo dopo due tamponi negativi potrà riprendere ad allenare. E chissà, forse anche a volare.

Le partite e gli orari

Ecco la programmazione delle partite, tutte visibili su Sky Sport Uno (canale 201), Sky Sport Football (203) e in streaming su SkyGo e NowTv:

Sabato 16 maggio
– 15.30 Borussia Dortmund-Schalke 04 (il «derby della Ruhr»).
– 15:30 RB Lipsia-Friburgo
– 15:30 Hoffenheim-Hertha Berlino
– 15:30 Fortuna Dusseldorf-Paderborn
-15:30 Augsburg-Wolfsburg
– 18:30 Eintracht Francoforte-Borussia Moenchengladbach

Domenica 17 maggio
– 15:30 Colonia-Mainz
– 18:00 Union Berlin-Bayern Monaco

Lunedì 18 maggio
– 20:30 Werder Brema-Bayer Leverkusen

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close