Politica

In Sicilia basta lockdown, dal 4 maggio si riprende “a vivere”: la lettera a Conte da Razza, “qui è tutto diverso”

Palermo – “Il premier Conte ha chiesto alle Regioni di condividere con i ministeri competenti eventuali scelte di anticipare riaperture di attività. Valutiamo l’ipotesi che lo Stato propenda di andare oltre al 3 maggio, mentre la nostra posizione è che non si può andare oltre a quella data, perché in Sicilia ci troviamo in una condizione epidemiologica diversa da quella di altre regioni”, queste le parole dell’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza in merito allo stato di lockdown in Italia.

Sembra infatti che la Regione Siciliana comunicherà al Premier che la cosiddetta “fase 2” in Sicilia inizierà proprio il 4 maggio, nonostante ulteriori ipotetiche proroghe del Governo al lockdown.

Pare che la Sicilia stia reagendo bene alle misure di protezione e prevenzione messe in atto per la salvaguardia dei suoi abitanti e che anche il settore del turismo – come commentato dal Governatore Nello Musumeci – non subirà gravi danni, ma anzi una buona ripresa il prossimo autunno.

Inoltre il lockdown in Sicilia non sarebbe più “sostenibile” dalla regione – continua il Presidente – perché l’economia sarebbe stata ormai messa in ginocchio dal virus: bisognerà agire il prima possibile per recuperare almeno parte delle grandissime perdite che ha causato questa piaga.

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close