Cronaca

Suicidio a Gela: un trentacinquenne si impicca nel bagno

Gela – Un uomo di 35 anni si è impiccato nella sua abitazione di via Risorgimento, ridosso della via Matteotti,  a Gela. Si tratta di Francesco Sartania, un operaio metalmeccanico che lavorava in Francia; era tornata a casa solo da qualche giorno. I vicini di casa riferiscono che stamattina il ragazzo era apparentemente tranquillo, ha scambiato quattro parole con loro; nulla faceva presagire il terribile epilogo della sua giovane vita. Nel pomeriggio di oggi si è chiuso in bagno e non usciva più. E’ stata la madre ad insospettirsi ed a lanciare l’allarme. E’ intervenuta l’ambulanza del servizio 118 che ha fatto di tutto per salvarlo, ma non c’è stato nulla da fare. Francesco si è impiccato con una catena in bagno. Un bravo ragazzo, uno dei tanti costretto a stare lontano dalla famiglia per mantenersi; i suoi coetanei lo chiamavano il ragazzo col tatuaggio per il grande disegno che copriva il suo braccio sinistro. Non si conoscono i motivi dell’estremo gesto: forse una delusione d’amore. Sul caso indaga la polizia allertata dalla famiglia.

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close