Cronaca

Lavoratori ex Tekra di nuovo sul piede di guerra

Gela – Ricomincia lo stato di agitazione dei 18 lavoratori ex Tekra che da gennaio non prestano servizio presso l’azienda che si occupa della rimozione dei rifiuti della raccolta differenziata. Stasera si sono riuniti davanti al Palazzo di Città, qualcuno ha alzato la voce, si trattava di disperazione di fronte ad una situazione che sembrava aver preso una, giusta piega con l’adozione del cosiddetto ‘bacino’, un documento che prevede il coinvolgimento dei lavoratori che hanno prestato servizio per l’azienda sul territorio. E invece i 18 ex lavoratori hanno avuto notizia che l’azienda campana ha preferito un piccolo gruppo di lavoratori che hanno lavorato con la Tekra in un periodo antecedente rispetto al loro. E qui ribolle la nuova protesta. Della cosa sono stati informati i sindacati di categoria e il sindaco che ha promesso un intervento diretto.

I lavoratori che stasera si sono fatti sentire sono gli stessi 18 fino a qualche mese fa hanno organizzato proteste plateali.

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close