Attualita

Chiude la chiesa San Domenico Savio

Gela – Durante la celebrazione pontificale ancora in corso il Vescovo Rosario Gisana ha annunciato che per motivi di sicurezza chiude la chiesa San Domenico Savio. Sono necessarie delle indagini sulla struttura per porre le basi ad un progetto concreto. I sacerdoti salesiani si occuperanno dell’oratorio ma non potranno utilizzare i locali della chiesa per la messa. Nel futuro si deciderà il da farsi sull comunità religiosa. Le condizioni della chiesa sono precarie da anni. La pavimentazione presenta avvallamenti e crepe vistose attraversano la navata centrale. La chiesa che risale agli anni 50, al tempo della nascita del quartiere voluto da Salvatore Aldisio, non è stata mai sottoposta ad interventi di consolidamento e i risultati si vedono. Del resto la riapertura della chiesa dedicata alla Madonna dell’Alemanna che risale solo al 31 agosto, colma la lacuna nella zona che non resterà senza un punto di riferimento cattolico.

 

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Un commento

  1. La Chiesa San Domenico Savio (Chiesa Salesiana) rappresenta a Gela un tesoro di inestimabile valore umano,religioso,culturale e sociale; che mette al primo posto la Parola Di Dio,trasformata in azione concreta! Lo sanno i nostri giovani, che in centinaia sono passati in questa dinamica parrocchia, utilizzando da decenni le strutture dell’oratorio a loro dedicate, lo sanno tutti quei giovani che si sono specializzati nella scuola Salesiana, lo sappiamo noi fedeli,volontari,operatori della carità e Sacerdoti, lo sanno tutte quelle centinaia di famiglie disagiate che hanno avuto assicurato un minimo di dignitoso sostegno.Tutti sappiamo di quanto sia importante sostenere la nostra Chiesa Salesiana!Lo sanno Sua Eccellenza il Vescovo, il Sindaco, la giunta comunale; tutti sappiamo che si deve intervenire tempestivamente e che non possiamo assolutamente fermarci o rallentare le
    tante attività che si svolgono in questa nostra chiesa che appartiene come le altre,a tutti i Cattolici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close