Politica

Greco: “viene pulita la città e l’opposizione chiama l’anticorruzione”

Gela – Il Sindaco pulisce la città e l’opposizione si arrabbia e protesta. Potrebbe essere questa la sintesi di quello che è accaduto nelle ultime ore, con l’attacco ricevuto dagli esponenti di “Avanti Gela”, Lega, Fratelli d’Italia, Movimento Cinquestelle e dall’indipendente Paola Giudice, che tirano in ballo perfino l’Autorità anticorruzione, la Regione, la Prefettura e la Corte dei Conti regionale per cercare di ottenere un parere autorevole che dica loro che hanno fatto bene, mentre io ho fatto male. 

Ma come? Prima mi accusate di lasciare la città in abbandono e di non intervenire e adesso mi accusate di intervenire e di aver fatto pulire la città? Credevo, in tutta onestà, che le accuse si lanciassero agli amministratori che non fanno nulla e trovo questo atteggiamento ricco di contraddizioni e paradossale.

Attenzione, l’opposizione non sarebbe tale se non si opponesse, per l’appunto; è solo che trovo molto singolare e strano che abbia da ridire perchè ho fatto il mio dovere in un momento di gravissima emergenza sanitaria ed ambientale. Mi si accusa di aver fatto il possibile per accorciare i tempi e ripulire la città in un periodo in cui, poco prima dell’inizio dell’estate, era in condizioni drammatiche, con erbacce e sporcizia che alimentavano il pericolo incendi e il proliferare di animali e insetti e con i cittadini che giustamente e legittimamente protestavano e chiedevano pulizia. 

Si doveva agire subito, non si potevano aspettare i tempi normali di un iter per l’affidamento dei lavori inerenti il decoro urbano. Mi sono consultato con persone competenti ed esperte in materia più di me, e insieme abbiamo preso le opportune decisioni. Ovviamente, tutto è stato fatto regolarmente, non c’è stata alcuna violazione del codice dei contratti pubblici. Ho semplicemente avuto il coraggio di pulire la città e non pensavo che, a distanza di tempo, mi sarebbe stato rimproverato. 

Non pretendo che mi si dica grazie, ho solo fatto il mio dovere di primo cittadino con le poche risorse a disposizione, ma davvero mi si vuole accusare di aver pulito la città e di aver gestito un’emergenza? Sappia, allora, l’opposizione che se questo è un problema, dovrà conviverci a lungo perchè di fronte alle criticità troverò una strada, legale naturalmente, a costo di scatenare polemiche e che per molte volte ancora, dunque, dovranno disturbare l’Autorità anticorruzione, la Regione, la Prefettura e la Corte dei Conti regionale perchè di emergenze questa città è piena e io farò sempre tutto quanto è in mio potere per accorciare i tempi e risolverle.

Il sindaco Lucio Greco

Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

COMUNICAZIONI DEL COMUNE DI GELA

dalle ore 04.00 e fino alle ore 10.00 del 21/01/2022
DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA, nelle seguenti strade: Via R.PILO, lato NORD, tratto compreso tra la via VOLTURNO e la via G.GALILEI; Via MORSELLI, lato NORD, tratto compreso tra la via G.GALILEI e la via EUROPA; Via EUROPA, lato EST, tratto compreso tra la via E. ROMAGNOLI e la via CICERONE