Politica

Gran Sicilia si riorganizza in vista del primo Congresso

Il giovane e dinamico movimento Gran Sicilia torna alla solita operatività dopo lo stop forzato imposto dalle restrizioni dei mesi scorsi e, vista la continua crescita registrata e l’apertura di nuove sezioni in diverse provincie si è reso necessario un momento di riorganizzazione sia della struttura organizzativa, sia delle iniziative programmate in tutta la Sicilia e delle campagne di adesione a movimento. Si è riunito ieri, 28 Giugno, presso la Sede di Santa Caterina Villarmosa, il Comitato Promotore di Gran Sicilia. L’incontro segue quello del 31 maggio in cui, oltre alla creazione del comitato stesso si è discusso di alcune modifiche allo Statuto che ieri sono state definitivamente approvate e che presto verranno pubblicate sul sito ufficiale www.gransicilia.eu

Questo organo avrà il compito, insieme al riconfermato Presidente Enzo Castrenze Cassata, di condurre il movimento politico verso il primo Congresso.

Del comitato promotore fanno parte ben 3 Gelesi: Paolo Scicolone, riconfermato Vice Presidente nazionale, Carmelo Ventura e Francesco Cassarino.

L’incontro, oltre alla fase riorganizzativa del movimento, è stata occasione di confronto sulle prossime azioni da intraprendere nei vari territori e su come ridare vigore alle battaglie storiche del movimento sui temi dell’acqua pubblica, del rilancio e della riorganizzazione del comparto agricolo Siciliano e della salvaguardia e della diffusione della storia e della Cultura Siciliana. Sono già in programma iniziative che sottoporranno gli aderenti al movimento ad un vero e proprio tour de force estivo in giro per l’intera isola.

Proprio da Gela ripartiranno presto gli appuntamenti ufficiali con i cittadini e gli agricoltori, con la sezione locale che si sta attivando per organizzare un incontro sul tema “acqua”, in cui verranno esposti dati sulla mala gestione del servizio, in Sicilia e nel nostro territorio in particolare, e con testimonianze pratiche esposte da chi ha condotto le stesse battaglie in altri territori ottenendo importanti vittorie e verranno prospettate le linee d’azione che si intende portare avanti nell’immediato.

La presenza sul territorio sarà sempre il mezzo principale di diffusione del movimento. Su questo fondamentale impegno si sono conclusi i lavori

 

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close