Politica

Che fine ha fatto il progetto per la sostituzione della rete idrica?

Interrogazione della consigliera del Pd Cirrone Cipolla

Niscemi – Una interrogazione sul Progetto  per la Sostituzione della rete idrica del Comune di Niscemi e finalizzato al contenimento delle perdite e alla continuità del servizio è stata presentata al sindaco di Niscemi dalla consigliera del Partito democratico Rosa Cirrone Cipolla

“Nel mese di dicembre 2019 si è costituita, con un ritardo di cinque anni, l’Assemblea Territoriale Idrica di Caltanissetta – scrive la consigliera – nello stesso mese sono stati eletti il presidente dell’ATI di Caltanissetta nella persona del sindaco di Niscemi Massimiliano Conti e il Consiglio di Amministrazione; dopo sette mesi dall’insediamento del Presidente e del Consiglio di Amministrazione dell’ATI di Caltanissetta non si hanno notizie degli adempimenti necessari per appaltare i lavori e avviare il cantiere per l’esecuzione del seguente progetto finanziato con le risorse del Patto per il Sud (2016):

ID 97 Sostituzione rete idrica vetusta e/o in cattivo stato e miglioramento dell’efficienza delle reti idriche per il contenimento delle perdite e la continuità del servizio (fase 1- rete con altissimo indice di decadimento strutturale) € 3.857.857,28

 

Il pesante ritardo accumulato finora mette a serio rischio le preziose e ingenti risorse economiche già impegnate per il predetto progetto e per i vari interventi in provincia;

la consigliera Cirrone Cipolla interroga il sindaco Massimiliano Conti, che in atto ricopre la carica di Presidente dell’ATI di Caltanissetta, per conoscere e sapere:

quali adempimenti intende porre in essere per la realizzazione tempestiva del citato progetto di  € 3.857.857,28 finalizzato a sostituire circa 18 km della vetusta rete idrica del Comune di Niscemi, scongiurando così qualsiasi rischio di perdita di tale importante finanziamento.

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close