Politica

Cancelleri: “non accetto che la provincia nissena sia ultima” – video

Bisogna lavorare di più e insieme

Gela – Il viceministro alle infrastrutture Giancarlo Cancelleri a Gela. Ha visitato la capitaneria di porto ed adesso parla con la città al teatro Eschilo. La notizia più importante è che il Comune di Gela siederà al tavolo governativo per le questioni che interessano il territorio. Porto, tangenziale e strade di connessione.

“Giancarlo è un patrimonio per noi. Nonostante sia il viceministro d’Italia si occupa delle questioni locali – ha detto il sen. Pietro Lorefice – io, Di Paola e Damante, lo pressi amo continuamente. Sul porto ci sono due procedure. Il Via è passato per il megaprogetto. Adesso attendendiamo il parere dell’Ispra ma quello dovrebbe arrivare entro 30 giorni. Ci sono importanti novità sull’area di crisi complessa”.

Il comitato per il porto rappresentato da Massimo Livoti ha chiesto da far parte del tavolo governativo ed il viceministro non ha posto ostacoli. Soddisfazione è stata espressa dal Comitato per il Porto: “Rassicurazioni da parte del Viceministro Cancelleri, dopo l’intervento del Presidente Livoti – scrive il gruppo –  Il Comitato Porto del Golfo di Gela potrà fare parte al tavolo Ministeriale Istituzionale dell’infrastrutture che si costituirà a breve presso il ministero dell’infrastrutture dove vi saranno sia Regione Siciliana sia il Comune di Gela ,  per l’atavica questione del Porto di Gela , sicuramente daremo il nostro massimo contributo come abbiamo , fin ad oggi dimostrato , soprattutto per raggiungere l’obbiettivo quello di dare un funzionale a Porto a Gela “.

La lagacoop ha sollecitato una serie di esigenze:le province hanno la di accedere a circa 400 milioni di euro ma mancano progetti, hanno nominato un supervisore. Con la legge di bilancio è stato individuato un commissario con poteri speciali.

“Abbiamo ottenuto anche – dice Cancelleri – che l ‘aeroporto di Comiso pratichi prezzi equi per collegare il sud con il nord Italia”. Il segretario della Cgil Giudice ha sollecitato la questione treni troppo vetusti e poco usati. Ha consegnato un documento per la vertenza Gelasisblocca. Il segretario tario dell Ugl Alario pone l’accento sulla questione dello spopolamento e delle infrastrutture che non ci sono.

Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button