Economia

Presepi, bande, bonus chef, cargo bike micro finanziamenti a pioggia

Parchi sommersi, le celebrazioni del primo presepe, il recupero della fauna selvatica, gli occhiali di vista, i cargo bike, la formazione turistica esperenziale, i master di secondo livello in medicina clinica termale, l’Osservatorio nazionale per il patrimonio immateriale dell’Unesco, i bonus chef. E, forse per rinverdire la tradizione, anche i cori e le bande. Diventa più lungo, quasi infinito, lo spartito dei micro-finanziamenti e delle norme mirate su cui deputati di maggioranza e opposizione si sono esercitati per orchestrare il restyling della manovra.

La musica sgorgata dai numerosi faldoni di emendamenti messi al voto, un po’ in ordine sparso, ricorda motivetti simili degli scorsi anni. Ma anche a causa dei tempi sempre più stretti per imbarcare sull’ultimo grande convoglio legislativo misure considerate urgenti e indispensabili e della necessità di non privare il territorio, categorie e associazioni di sostegni, anche piccoli, per le difficoltà patite con l’emergenza Covid, la consueta corsa alla mini-norma si è trasformata quasi in una carica.

E le prime avvisaglie c’erano state già al momento del deposito delle oltre 7.000 proposte di modifiche in commissione Bilancio da parte dei gruppi parlamentari con le risorse per i presepi e le sagre. Un vero assalto alla diligenza che ha messo nel mirino oltre 2,5 miliardi della dote da 3,8 miliardi appostati dal Governo nel fondo ristori per le attività colpite dalla pandemia sanitaria ed economica.

LE MISURE

FISCO

INCENTIVI EDILIZIA

PREVIDENZA

PARTITE IVA/1

PARTITE IVA/2

SANITÀ

INDUSTRIA

SUD

EXPORT

SCUOLA ISTRUZIONE AUTO ELETTRICHE CREDITO UNIVERSITÀ KIT DIGITALIZZAZIONE
Per la sugar tax nuovo rinvio al 2022 Superbonus 110% esteso fino al 2022 Nona salvaguardia per 2.400 esodati Contributi, 1 miliardo per «l’anno bianco» Autonomi, nuova Cig fino a 800 euro Per il piano vaccini 3mila assunzioni Rinnovati i bonus di Transizione 4.0 Decontribuzione del 30% fino al 2029 Due miliardi ai fondi Simest e promozione Sul piatto 30 milioni per gli esami di Stato Pronti 70 milioni per le scuole paritarie Colonnine di ricarica lungo le autostrade Garanzia Sace estesa alle medie imprese Affitti ai fuorisede, 15 milioni per ridurli Cellulare per un anno a chi ha l’Isee basso
Al via dal 1° gennaio 2022 Proroga a metà Intervento da 115,1 milioni Decontribuzione Misura sperimentale Reclutati 12mila infermieri Dote di 23,8 miliardi Dopo il 2021 serve l’ok Ue Stop a onere garanzia Standard di sicurezza Per accogliere alunni disabili Entro 180 giorni Dal 1 marzo 2021 Isee inferiore a 20mila euro Compresa la connessione
La tassa sugli zuccheri è rinviata al 1° gennaio 2022. Si tratta già di un secondo rinvio: la manovra 2020 prevedeva il via libera dal 1° ottobre scorso. Tuttavia, già il decreto Rilancio, entrato in vigore lo scorso 19 maggio, aveva posticipato l’entrata in vigore al 1° gennaio 2020 Non c’è stato lo slittamento secco al 31 dicembre 2022 per completare i lavori finanziati con il Superbonus al 110% per tutti, ma solo per chi al 30 giugno abbia pagato almeno il 60% dei Sal previsti. Per gli altri il termine è 30 giugno Con un emendamento riformulato è prevista la nona salvaguardia per gli esodati che riguarda 2.400 soggetti con requisiti maturati dopo il 31 dicembre 2011 per andare in pensione. Il costo dell’intervento è di 115,1 milioni in sei anni Nel pacchetto della manovra previsto per il lavoratori autonomi c’è anche una sorta di “anno bianco” di esonero dei minimali contributivi per tutte le partite Iva e professionisti, ordinisti e non, più colpiti dalla pandemia. Con un miliardo di euro stanziato Nuova cassa integrazione per le partite Iva iscritte alla gestione separata Inps: si chiama «Iscro». La misura, sperimentale per il 2021-2023, prevede un sostegno per sei mensilità, che va da un minimo di 250 euro a un massimo di 800 euro al mese Per dare attuazione al piano vaccini con cui l’Italia si appresta a fronteggiare la pandemia di Covid-19 a partire dall’inizio del 2021, durante l’iter della manovra sono state sbloccate le risorse per l’assunzione di 3mila medici e 12mila infermieri Sono 23,8 miliardi, spalmati in cinque anni di effetti finanziari, le risorse per il rinnovo del pacchetto Transizione 4.0: crediti di imposta per beni strumentali 4.0 e tradizionali; ricerca innovazione e design; formazione 4.0 L’esonero del 30% dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei datori di lavoro privati per i lavoratori dipendenti è previsto fino al 2029: prorogato in automatico fino al 30 giugno 2021, dopo servirà l’autorizzazione di Bruxelles Rifinanziamento di 1,4 miliardi fino al 2023 per il fondo 394 della Simest. Andranno poi poco meno di 600 milioni al Fondo promozione integrata della Farnesina. Confermata fino al 30 giugno 2021 l’esenzione della presentazione della garanzia sui finanziamenti Simest Si stanziano 30 milioni per il 2021 per consentire lo svolgimento degli esami di Stato nelle scuole statali e paritarie secondo gli standard di sicurezza sanitaria. Si affida al ministro dell’Istruzione la possibilità di emanare misure su valutazione apprendimenti e svolgimento degli esami stessi Viene rifinanziato con 70 milioni di euro per il 2021 il contributo alle scuole paritarie che accolgono studenti con disabilità, previsto dal dl 42 del 2016, che ha disposto, a tal fine, uno stanziamento di 23,4 milioni di euro annui a decorrere dal 2017 I concessionari autostradali dovranno installare colonnine di ricarica per veicoli elettrici di ultima generazione almeno ogni 50 chilometri. Termine per l’installazione 180 giorni. Se non si provvede, chiunque ne faccia richiesta si può candidare per installarle Si amplia l’operatività di Garanzia Italia di Sace: dal 1 marzo 2021 alle imprese mid-cap (tra 250 e 499 dipendenti) potranno accedere alla garanzia alle stesse condizioni agevolate offerte dal Fondo centrale di garanzia per le Piccole e medie imprese Viene finanziato con 15 milioni un fondo per sostenere nel pagamento dell’affitto gli studenti fuorisede con Isee inferiore a 20mila euro. L’obiettivo è quello di garantire il diritto allo studio ai giovani che decidono di spostarsi per proseguire la propria formazione Chi vive in famiglie con un reddito Isee sotto i 20 mila euro potrà avere per un anno un cellulare in comodato d’uso connesso ad Internet, con incluso l’abbonamento a due organi di stampa e l’app Io. Il beneficio è concesso ad un solo soggetto per nucleo

AUTOMOTIVE

WELFARE

NUOVI AIUTI

FISCO

POLITICHE ATTIVE

INVESTIMENTI

INNOVAZIONE

BENI STRUMENTALI

PMI

RISTRUTTURAZIONI WELFARE TRASPORTI SPESA SANITARIA

SGRAVI

FISCALITÀ DI VANTAGGIO
Bonus auto, proroga da 420 milioni Nuovo Contratto di espansione Turismo, stop Imu e tax credit affitti Niente Iva sui vaccini anti Coronavirus Ricollocazione a chi è in Cig o disoccupato Credito d’imposta anti-perdite sui Pir Fondo Invitalia da 250 milioni annui Nuova Sabatini in una tranche unica Proroga per garanzie e bonus quotazione Bonus mobili, il tetto sale a 16mila euro Paternità, congedo esteso a 10 giorni Ristoro per aeroporti e gestori di servizi Rivisti payback e tetti di spesa Lavoratori qualificati, incentivi al rientro Sconti Imu e Tari a pensionati all’estero
Incentivi anche per Euro 6 Il tetto scende a 250 addetti Pacchetto ristori Allineamento alle richieste Ue Asse pubblico-privato «Premio» alla fedeltà Contributi statali per 3 anni Rafforzamento di 370 milioni Copertura fino al 100% Detrazione del 50% Misura valida per il 2021 In arrivo 500 milioni Più tempo per le certificazioni Contributo del 10 o del 5% Tasse sul mattone scontate
Arrivano altri 420 milioni nel 2021 per incentivare gli acquisti di nuovi veicoli green per tutto l’anno e anche di quelli euro 6 di ultima generazione, ma solo per i primi sei mesi, con contestuale rottamazione di mezzi con almeno 10 anni di vita Lo “scivolo” del contratto di espansione può essere utilizzato da imprese con almeno 250 dipendenti, che possono far uscire lavoratori, con il loro ok, a 5 anni dalla pensione di vecchiaia, con il requisito minimo contributivo, o anticipata Approvato tutto il pacchetto turismo con l’esenzione della prima rata Imu, 2021 estesa al settore dello spettacolo, e il prolungamento al 30 aprile 2021 del tax credit sugli affitti degli immobili di imprese turistiche ricettive e anche di agenzie di viaggio e tour operator Tra le misure in arrivo c’è anche quella che prevede lo stop all’Iva sui vaccini anti Covid. In questo caso il governo italiano si allinea alle indicazioni che sono venute dall’Ue, con la richiesta di esentare i futuri vaccini e i kit per i test Covid dall’Iva fino alla fine della pandemia Con 267 milioni di euro entra in manovra la riforma dell’assegno di ricollocazione e delle politiche attive. L’assegno potrà essere utilzzato anche dai lavoratori in cig o in Naspi e Discoll da oltre 4 mesi. Si pongono poi le basi per un sistema integrato pubblico privato dei servizi per l’impiego Viene introdotto un credito d’imposta fino al 20% delle somme investite nei Pir-Pmi in caso di perdite e minusvalenze. Il credito d’imposta, utilizzabile in 10 anni, è riservato alle persone fisiche residenti in Italia che mantengano l’investimento per almeno 5 anni In arrivo 250 milioni annui fino al 2023 per un nuovo fondo che sarà gestito da Invitalia, legato a obiettivi di innovazione tecnologica e coesione territoriale, rivolto a sostenere gli investimenti produttivi con contributi statali del 40% Modifiche per le regole relative ai finanziamenti agevolati per beni strumentali della misura Nuova Sabatini, i cui contributi potranno essere erogati sempre in un’unica soluzione. Nel contempo la misura viene rifinanziata con 370 milioni Estesa fino a giugno 2021 la copertura al 90 e 100% dei finanziamenti fornita dal Fondo di garanzia Pmi. Proroga al 31 dicembre 2021, con 30 milioni, per il credito d’imposta per le spese di consulenza relative alla quotazione delle Pmi Con un ritocco alla manovra approvato alla Camera sale da 10mila a 16mila euro il tetto per il bonus mobili. La detrazione fiscale resta pari al 50 per cento delle spese documentate per l’acquisto di mobili in occasioni di lavori ristrutturazione degli immobili Tra le misure di welfare previste dalle modifiche introdotte dalla legge di bilancio c’è anche, per il 2021, la possibilità per i padri di assentarsi dal lavoro alla nascita dei figli per 10 giorni, anziché i 7 inizialmente previsti dalla manovra Arrivano 500 milioni per il settore aeroportuale: verrà istituito un fondo per compensare i gestori aeroportuali e i prestatori di servizi di assistenza a terra. Il Ministero dei Trasporti viene inoltre autorizzato a erogare immediatamente, a titolo di anticipazione, fino a 350 milioni Cambiano i tetti della spesa farmaceutica convenzionata territoriale e della spesa farmaceutica per acquisti diretti (ex ospedaliera), rispettivamente al 7 e 8,5%. Per il payback 2018 a carico delle aziende farmaceutiche certificazioni entro il 10 marzo 2021 I lavoratori altamente qualificati rientrati in Italia prima del 2020 e già iscritti all’Aire, non saranno più esclusi, versando un contributo del 10% o del 5% del reddito imponibile a seconda del numero di figli, dalle misure di incentivo al radicamento permanente in vigore dal 2020 Per pensionati residenti all’estero arriva un doppio sconto sugli immobili di proprietà o concessi in comodato d’uso in Italia: l’Imu viene ridotta del 50% mentre scende di due terzi sia la tariffa rifiuti sia la Tari-corrispettiva

Dalla lista degli oltre 100 emendamenti approvati non mancano finanziamenti di poche decine di migliaia di euro, anche per cause nobili, come i 100mila euro l’anno nel prossimo triennio per i master di secondo livello in medicina clinica termale o i 240mila euro per l’istituzione di sei borse di studio sempre per master interdisciplinari di primo o di secondo livello sul tema del contrasto alla criminalità organizzata di stampo mafioso, da svolgere presso tre università statali (una al Nord, una al Centro e una al Sud Italia).

Ci sono poi i 100mila euro assegnati alla Fondazione Libri italiani accessibili (Lia) per garantire la fruizione dei prodotti editoriali a tutte le categorie deboli. Nutrito il pacchetto di emendamenti approvati con una dotazione finanziaria inferiore al milione, come i 500mila euro destinati al Progetto della Scuola europea di industrial engineering and management, ai parchi marini, alla promozione turistica del territorio attraverso manifestazioni sportive, soprattutto gare atletiche, cicliste, atletiche e automobilistiche, e per la nascita dell’Osservatorio nazionale per il patrimonio immateriale dell’Unesco. E in tema sportivo vengono destinati 1,5 milioni all’organizzazione dei XX giochi del Mediterraneo del 2026 e di 4 milioni per i Campionati europei di nuovo 2022 a Roma.

Arrivano piccoli gettoni da 1 milione per la nascita di nuovi fondi o il rifinanziamento di quelli già esistenti: Fondo sperimentale per la formazione turistica esperenziale, Fondo per la prevenzione dell’usura, Fondo piccoli musei, Fondo nazionale per il recupero della fauna selvatica e Fondo per le discriminazioni. E sempre un milione l’anno vengono convogliati sul Giubileo del 2025, sullo chef-bonus e sull’indennità di architettura e gestione operativa dello Spid. Si sale a 1,3 milioni l’anno per le celebrazioni nel 2023 del primo presepe, e a 1,5 milioni con il Fondo per il finanziamento dell’accoglienza di genitori detenuti con bambini al seguito in case famiglia. Arrivano poi 2 milioni per la sistemazione di un tratto della via Salaria e l’acquisto dei cargo-bike. E in un crescendo sulla stessa scala armonica si trovano i 3 miliardi per festival, cori, bande e musica jazz. (Ilsole24ore)

Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

COMUNICAZIONI DEL COMUNE DI GELA

dalle ore 04.00 e fino alle ore 10.00 del 21/01/2022
DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA, nelle seguenti strade: Via R.PILO, lato NORD, tratto compreso tra la via VOLTURNO e la via G.GALILEI; Via MORSELLI, lato NORD, tratto compreso tra la via G.GALILEI e la via EUROPA; Via EUROPA, lato EST, tratto compreso tra la via E. ROMAGNOLI e la via CICERONE