Cronaca

Filippo Russello muore d’infarto in bicicletta

FILIPPO RUSSELLO 36  anni andava in bicicletta sulla statale 115 nel primo pomeriggio. Ad un certo punto la sua corsa è apparsa incerta. Gli automobilisti che transitavano da e verso Licata lo hanno visto barcollare e finite al limite della carreggiata opposta. Poi si è accasciato a terra. Subito si è messa in moto la macchina dei soccorsi. Sono arrivati sanitari e parasanitari con l’ambulanza, hanno praticato a lungo il massaggio cardiaco ma per il trentaseienne non c’è stato nulla da fare. Polizia stradale e Carabinieri sono sul posto ma quello capitato al ciclista non sarebbe stato un incidente ma un infarto. Indagini in corso da parte della polizia stradale. Sposato, padre di una bimba, figlio di una maestra, Filippo era uno sportivo, frequentava palestre ed è stato maestro di ballo per anni insieme alla sorella e, non a caso, era un sella alla sua bicicletta quando è stato colto dal malore fatale. Si può solo immaginare lo strazio della moglie Sara quando è stata avvertita dalla Polizia, della figlioletta, dei genitori e della sorella Alessandra arrivata dalla città in cui vive. Il funerale è previsto per domani alle 17 nella chiesa San Domenico Savio

 

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close