Attualita

Soprintendente Vullo: “massima attenzione per l’archeologia di Gela”

Per la Panvini il teatro a Gela non c'è

Gela – Sfilata di politica e cultura stamatina al Liceo classico Eschilo. Alla presenza del Presidente della Regione Musumeci si celebra la cultura con la figura di Eschilo a 2475 anni dalla morte. Ci sono tutte le autorità istituzionali e militari, della cultura e della società civile. Dopo i saluti del dirigente Maurizio Tedesco e del sindaco, ha preso la parola il commissario della provincia Rosalba Panvini che, dopo un excursus colto sulla posizione di Gela al tempo di Eschilo, ha spiegato il perché a Gela non c è il teatro che molti ritengono ci sia ancora custodito nelle viscere della terra. Per la Panvini non si spiega perché i coevi teatri delle potenze del tempo sono stati costruiti già prima del V secolo a. C. ma a Gela non ci sono tracce. Il soprintendente Daniela Vullo ha detto poche parole : “sono qui per la prima volta – ha detto – per assicurarvi che l’attenzione della Soprintendenza è massima su Gela”

Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button