Attualita

Prima la segnaletica orizzontale e poi la bitumazione

Gela – Prima la segnaletica orizzontale e poi la bitumazione che nasconde gli attraversamenti pedonali. Non è una barzelletta. È quello che accade a Gela, la città delle contraddizioni. L’amministrazione comunale attraverso il suo ufficio tecnico fa rifare le strisce pedonali, una settimana prima dell’inizio dell’anno scolastico, nonostante il fondo stradale non fosse perfettamente ripristinato dopo il passaggio delle ditte che hanno effettuato lavori per apposizione di tubazioni, reti elettriche o telefoniche e che non si preoccupano di riportare lo stato dei luoghi al momento precedente I lavori.

Poi arriva il Comune che esegue l’ordine per la segnalazione dei passaggi e poi la strada viene bitumata, cancellando strisce, vanificando il lavoro e decretando lo spreco di denaro pubblico. Le foto si riferiscono al tratto sud di via Palazzi, vicino una scuola dell’infanzia.

“Ma è così difficile raccordarsi – dice l’esperto in segnaletica stradale Giuseppe Migliore – basterebbe comunicare fra uffici per evitare disagi e spreco inutile di denaro pubblico. E invece no: prima si interviene con la segnaletica orizzontale e poi la si copre”.

 

Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

COMUNICAZIONI DEL COMUNE DI GELA

dalle ore 04.00 e fino alle ore 10.00 del 21/01/2022
DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA, nelle seguenti strade: Via R.PILO, lato NORD, tratto compreso tra la via VOLTURNO e la via G.GALILEI; Via MORSELLI, lato NORD, tratto compreso tra la via G.GALILEI e la via EUROPA; Via EUROPA, lato EST, tratto compreso tra la via E. ROMAGNOLI e la via CICERONE