AttualitaEconomiaRegione

Leader Forconi e associazioni autotrasporto sul piede di guerra

Mariano Ferro, bloccheremo porti se non avremo risposte chiare

“Se entro domani non arriveranno risposte Martedì 7. 1.2020 a partire dalle ore 5,00 saremo nei porti con gli autotrasportatori. Poi si vedrà. Ci piacerebbe sapere quanti morti servono nel crollo di qualche viadotto per essere presi in considerazione alla pari della Liguria. O capire se per avere qualche risposta su vertenze che riguardano la mobilità e l’economia dell’isola, serve bloccare la Sicilia con disordini e arresti. Il 2020 si apre con questi interrogativi. E su questi argomenti le associazioni degli autotrasportatori, con le quali condividiamo le motivazioni dell’agitazione, stanno semplicemente cercando di avere risposte dal Governo nazionale. Ma non arrivano segnali e noi che di tutto abbiamo bisogno tranne che di ulteriori disagi o ancora peggio di rincari delle tariffe per portare le nostre merci fuori dall’isola , ci prepariamo ad aprire sulle strade un nuovo contenzioso col Governo. Che questo Sud sia ormai passato nel comune sentire come la palla al piede del Nord lo avevamo già percepito, ma essere snobbati persino nelle situazioni di emergenza é un po più complicato da accettare. Mariano Ferro I FORCONI

Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi Anche
Close
Back to top button