Attualita

L. A. T. E : “l’assessore si impegni a difendere i reparti ospedalieri”

Gela – L’associazione L.A.T.E. “Maurizio Nicosia”, dopo avere letto che l’assessore alla Sanità del Comune di Gela, avv. Nadia Gnoffo, chiede una direzione sanitaria stabile, come se fosse
la panacea a tutti i mali del nosocomio locale, perché non prova a chiedere, per coerenza, tramite il proprio deputato regionale di riferimento, anche una direzione generale stabile
dell’Asp di Caltanissetta considerato che, anche in questo caso, il direttore generale ricopre due incarichi uno da direttore generale dell’Asp di Caltanissetta e l’altro da commissario del policlinico di Palermo. La vorremmo vedere impegnata su battaglie più concrete per il nostro presidio che è moribondo per reparti, personale medico e paramedico e macchinari. L’associazione vuole ricordare all’assessore Gnoffo che, ad oggi, nessun contagio da coronavirus si è verificato nelle corsie ospedaliere ma bensì per le strade cittadine il che vuol dire uno scarso controllo del territorio locale e ciò è imputabile al governo locale che non
può limitarsi a chiedere più controlli nella movida notturna per poi durante il giorno latitare. Quindi, chiediamo all’assessore Gnoffo di impegnarsi e impegnare il governo locale ad ottenere la copertura di un numero adeguato alle dimensioni della città di forze dell’ordine in
grado di vigilare sul territorio sia di giorno che di notte.
Solamente, congiuntamente a ciò, possiamo chiedere un ospedale più adeguato, non solo
all’emergenza, e ciò nonostante la regione non inquadri l’ospedale di Gela come centro co-vid – 19.
E dal momento che l’ospedale di Gela non è previsto come centro covid – 19 chiediamo all’assessore Gnoffo che faccia portatrice della battaglia atavica di ripristinare, all’interno dello stesso ospedale, quanto meno tutti quei servizi che c’erano prima di questa emer-
genza e iniziare a chiedere la giusta copertura del personale medico e paramedico non adeguato in qualsiasi reparto e fare in modo di iniziare i promessi lavori di ristrutturazione
e ripristino dell’accesso principale del reparto di talassemia.

Infine, chiediamo all’assessore Gnoffo di impegnarsi a chiedere (cosa fattibile e semplice)
l’apertura della farmacia territoriale per tre giorni a settimana invece che per un solo gior-
no, al fine di evitare assembramenti tra i pazienti che aspettano il proprio turno.

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close