Attualita

Giudice Cgil sull’episodio della Croce rossa: “atto da delinquenti”

Gela – Sull’atto vandalico che ha colpito la sede della Croce rossa interviene la Cgil. “Ancora una volta un luogo simbolo di aiuto concreto – dice il segretatio generale Ignazio Giudice – solidarietà, altruismo, come la sede locale della CRI divevta luogo di distruzione, espressione di una maleducazione  sociale enorme, profondo  probabilmente in aumento malgrado convegni, corsi e progetti rieducativi.

O sono troppi i delinquenti o sono tanti i cretini, o non esiste nessuna forma di vigilanza o qualcuno pensa che così facendo impone la propria forza.
La CGIL esprime solidarietà agli associati della sezione Croce Rossa Italiana, a chi la dirige, ai volontari.
Una delle realtà associative più belle e sane, esempio concreto di volontariato sudato, privo di retorica e ricco di azioni.
Il tema non è la quantità di danno prodotto che ovviamente non è bello ricevere, ma cosa spinge a farlo, perchè distruggere la sede di chi fa bene per gli altri? Non esistono giustificazioni, esiste solo un gran vuoto umano che va isolato.
Non definiamo i delinquenti disagiati, sarebbe una reale offesa a chi vive nel disagio.

Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button