Attualita

Coronavirus: 8 posti letto di malattie infettive

 

Caltanissetta – “Non ci sono residenti in provincia risultati positivi” . È iniziata la conferenza stampa all’ospeda Sant’Elia di Caltanissetta. “C’è una interlocuzione per potere accogliere un paziente proveniente da Sciacca ma potrebbe andare anche in un’altra provincia. Stiamo pensando ad un ampliamento dei posti letto: 3 posti in più di terapia intensiva Caltanissetta e 4 a Gela. Per malattie infettive: attualmente a Caltanissetta ne abbiamo 10, andranno a 16 e 8 posti letto a Gela. In atto non c’è nulla di tutto questo ma l’assessorato è pronto ad assegnare l’ampliamento. Sono previsti 5 infermieri in più sia a Gela che a Caltanissetta. Parliamo di ingressi. Alcuni varchi saranno chiusi per controllare meglio il flusso della gente. Da domani il triage sarà arrivo. Le visite dei parenti saranno ridotte da due ad una al giorno. Sara’ intensificata l’azione di pulizia e sanificazione per tutti gli ospedali e servizi. Sarà istituita una task force della quale si occuperanmo 4 medici nisseni: Giuseppe Misuraca, Alfonso Averna, Benedetto Trobia, Francesco Iacona.

La dotazione tecnologica per realizzare il reparto dovrebbero essere consegnata la prossima settimana ma serve il personale e questo si deve concordare con l’ assessore. Sono in arrivo cento termoscanner. Al momento ne sono arrivate poche unità che vengono divise fra gli ospedali di Caltanissetta e Gela per monitorare la gente man mano che entra”. Ai bambini che vengono portati in ospedale per patologie urgenti è riservato l’ingresso diretto, senza passare dal triage”.

L’ospedale Sant’Elia è stato individuato tra i nuovi centri autorizzati a svolgere l’analisi dei tamponi oltre a Palermo e Catania. L’ azienda sta quindi attivando un laboratorio presso il reparto di Patologia clinica. L’ Asp ha messo a disposizione il numero 0934 55 99 55 da chiamare se si manifestassero sintomi. È fatto divieto di recarsi al pronto soccorso e i pazienti che devono prenotare esami diagnostici di varia natura o visite ambulatoriali non devono recarsi al Cup ma utilizzare il nuovo numero unico 0934 50 65 06 o la piattaforma online.

Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button