Cronaca

Niscemi isolata: l’intervento della politica

Niscemi – Chiusa la strada provinciale 10 “Ponte Olivo”, che collega Niscemi alla statale Gela-Catania. Una voragine di mezzo metro si è aperta su una parte della carreggiata. La Provincia regionale Caltanissetta ha disposto la chiusura della strada, transitata dai niscemesi dopo la chiusura della Sp 12 per il cedimento del manto.

“La situazione è pesante – ha detto il sindaco di Niscemi, Massimiliano Conti – abbiamo allertato la protezione civile regionale: ora l’unica strada praticabile è la provinciale 11 Niscemi-Vittoria-Gela”.

“Piove sul bagnato ed è un disastro annunciato e prevedibile, quello che ha portato quasi all’isolamento la città di Niscemi, con le strade drasticamente ridotte. A gennaio una frana aveva bloccato il transito sulla Sp12 (Niscemi – Passo Cerasaro per la Ss117), ieri le forti piogge hanno causato il cedimento dell’asfalto sulla Sp10 Niscemi – Bivio Ponte Olivo. Proprio sul ripristino della Sp12 avevamo chiesto l’intervento del governo regionale, con una mozione urgente all’Ars. Naturalmente, nessuna risposta”.

Lo dice il deputato regionale Nuccio Di Paola, del Movimento 5 Stelle, che aggiunge: “Nella mozione avevamo denunciato anche le pessime condizioni della Sp10, all’epoca rimasta l’unica via di collegamento con la statale 117-bis per Catania e Gela, mentre la Sp12 era la via più rapida per raggiungere  l’ospedale Vittorio Emanuele di Gela. Ad oggi il risultato è che un’ambulanza da Niscemi non può più arrivare a Gela”.

“La Regione – prosegue Di Paola – avrebbe dovuto dare priorità a questi interventi: è ovvio che non si può stare a guardare per dieci mesi senza muovere un dito, sapendo che se capita un nuovo guaio in un punto della viabilità provinciale, la città resta isolata. Adesso i disagi per lavoratori, studenti, pendolari e agricoltori saranno pesantissimi. Se Musumeci voleva isolare Niscemi e i niscemesi, ci è riuscito benissimo”, conclude sarcasticamente Di Paola.

Il Partito Democratico di Niscemi fin dal 29 gennaio scorso quando fu chiusa la SP 12 Niscemi- Passo Cerasaro  per evento franoso sollevò al Sindaco Conti, al Presidente del Consiglio Comunale Bennici, al Presidente della Regione Musumeci, il fatto che Niscemi correva il rischio di rimanere isolata in considerazione che anche la SP 10 che collega la città al Bivio Ponte Olivo  era anche a forte rischio chiusura.

Cosa che purtroppo oggi si è verificata. Si è arrivati a questo punto perché chi doveva intervenire come la Regione Sicilia non lo ha fatto e chi aveva il compito si rappresentare le istanze della città alle Autorità competenti ovvero la l’Ammnistrazione Comunale di Niscemi non le ha messo in campo adeguatamente.

A riguardo si fa notare che i danni sulla SP 10 provengono da una cattiva regimentazione delle acque del torrente Benefizio e che a riguardo vi era un finanziamento nazionale di nove milioni di euro per interventi di dissesto idrogeologico. Quel progetto andava o andrebbe ripreso in tutti i modi.

Per la sistemazione della SP 10 la Provincia Regionale di Caltanissetta nei mesi estivi scorsi ha presentato un progetto esecutivo di un milione di Euro allo Assessorato Regionale alle Infrastrutture.

Quei lavori andavano finanziati dalla Regione con procedura di URGENZA e fatti iniziare SUBITO, e di certo oggi non saremo con detta arteria chiusa al traffico.

Per quanto sopra il Partito Democratico di Niscemi, unitamente ai consilgieri comunali di minoranza, ha richiesto la convocazione di due consigli comunali urgenti per dibattere la problematica a marzo scorso e pochi giorni fa.

Altresi, il nostro rappresentante in Assemblea Regionale On. Giuseppe Arancio nel mese di Giugno scorso ha presentao Interrogazione al Presidente della Regione On. Musumeci per sollecitare interventi risoluitvi per le menzionate gravi problematiche di viabilità a Niscemi.

Per quanto sopra si chiede all’On.le Giuseppe Arancio di attivarsi presso il Presidente della Regione On. Musumeci affinchè vengano messi in campo azioni tempestive e risolutive tese alla ripsristino della funzionalità della SP 10, nonché di accelerare il finanziamento di sette milioni di euro  per la sistemazione definitiva del costone e della strada SP 12.

Altresi, si invitano il Sindaco Conti ed il Presidente del Consiglio Comunale Bennici a rappresentare con forza e tempestività agli organi competenti il grave stato della viabilità della città per sollecitarne provvedimenti urgenti e concreti.

Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Servizio  a cura di Farmacia Venera Cipolla Gela
CITTA' DI GELA
FARMACIE DI TURNO

LUNEDI' 8 AGOSTO 2022   

SERVIZIO DIURNO

FARMACIA MARCHITELLO C.da Marchitello s.n. SS 115
(angolo Via Barbabianca)
0933/1905350
orario cont. 9:00-20:00

SERVIZIO NOTTURNO

FARMACIA TINAGLIA Via Venezia, 222
0933/908776
orario cont. 20:00-9:00

QUOTA FISSA CHIAMATA NOTTURNA € 7,50

GUARDIA MEDICA  0933/905350